Come affrontare un problema di fisica

1) Leggere attentamente il testo del problema.

2) Procedere ad un elenco dettagliato dei dati e delle incognite utilizzando nomi adeguati e simboli semplici e chiari.

3) Rappresentare il problema con un disegno schematico, indicando attentamente i dati e le incognite.

4) Rendere compatibili le unità di misura trasformandole in quelle del S.I.

5) Scrivere le leggi e definizioni relative al fenomeno generale, a cui il problema appartiene (es.: moto rettilineo uniforme, equilibrio di un corpo rigido, ecc.). Queste stabiliscono le relazioni in linguaggio matematico tra i dati e le incognite. Tra esse esiste certamente quella che risolve l'esercizio; è sufficiente farne un'attenta analisi e individuare quella in cui compaiono le grandezze relative ai dati e alle incognite.

6) Scrivere in modo ordinato e chiaro le operazioni che portano alla soluzione.

7) Sostituire i valori numerici ai simboli (lettere) e procedere al calcolo dei risultati. Ricordarsi sempre che si tratta di grandezze fisiche, cioè di misure e non di numeri e, pertanto, i risultati vanno arrotondati a un numero congruo (adeguato) di decimali. Non utilizzare mai il periodico!!!

8) Fare un attento controllo dei risultati ottenuti e valutarne l'attendibilità.